Logo UniTrento
 
Trento
20 Settembre 2018

Regno Unito, Italia e Spagna alleate contro il cancro

Tra i sei programmi internazionali finanziati c’è quello che vede capofila Francesca Demichelis del CIBIO dell’Università di Trento

L’obiettivo del suo progetto è sviluppare un esame del sangue che aiuti a selezionare il trattamento da utilizzare nei pazienti con cancro alla prostata avanzato. Un test multimodale che ha lo scopo ultimo di accelerare la ricerca clinica

Cancer Research UK ha formato una partnership con due delle principali organizzazioni non profit europee che sostengono la ricerca sul cancro: AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) e FC AECC (Fundación Científica - Asociación Española Contra el Cáncer) investendo complessivamente oltre 33 milioni di euro in sei collaborazioni internazionali con l’obiettivo di accelerare i progressi della ricerca oncologica.
Tra i sei programmi finanziati c’è il progetto che vede capofila Francesca Demichelis del Centro di Biologia Integrata (CIBIO) dell’Università di Trento sul cancro alla prostata avanzato.
Il suo programma “Esami multimodali per l’analisi del plasma nei pazienti con cancro alla prostata”, da oltre 5,7 milioni di euro, ha l’obiettivo di sviluppare un esame del sangue che aiuti a selezionare il trattamento da utilizzare nei pazienti con cancro alla prostata avanzato. Il gruppo si prefigge di mettere a punto un test da impiegare negli studi clinici per la stratificazione dei pazienti in gruppi di trattamento personalizzato. Tra i centri clinici coinvolti nel progetto c’è anche l’Ospedale Santa Chiara di Trento.