Logo UniTrento
 
Trento
16 Aprile 2018

Bioetica e biodiritto, ecco le quattro tesi di laurea da premio

Sono state selezionate le tesi di Manuela Suanno, Anna Laura Mogetta, Valentina Bigolin e Marta Fasan per la nuova edizione del concorso promosso dal Comitato etico per la sperimentazione con l’essere umano dell’Università di Trento per favorire l’approfondimento di queste tematiche da parte di giovani. Il premio sarà conferito mercoledì 18 aprile al Palazzo di Giurisprudenza al termine dell’incontro con Antonio D’Aloia su “Neuroscienze e diritto” che chiude il ciclo “Meeting the Expert”. L’intervento inizia alle 11, poi a mezzogiorno avrà luogo la premiazione

Sono Manuela Suanno, Anna Laura Mogetta, Valentina Bigolin e Marta Fasan, tutte e quattro della Facoltà di Giurisprudenza, le vincitrici del premio per tesi di laurea su tematiche di bioetica e di biodiritto, promosso dal Comitato etico per la sperimentazione con l’essere umano dell’Università di Trento nel bando 2017. Il conferimento avrà luogo mercoledì 18 aprile a mezzogiorno al Palazzo di Giurisprudenza, sala conferenze (Trento – Via Verdi, 53), al termine dell’intervento su “Neuroscienze e diritto” di Antonio D’Aloia (professore di diritto costituzionale, direttore dello University Center of Bioethics, Parma), alle 11, ultimo ospite di “Meeting the Expert”, ciclo di incontri con esperti ed esperte sulle frontiere delle scienze della vita, promosso dalla Facoltà di Giurisprudenza in collaborazione con il Centro Jean Monnet.
Il primo premio va a Manuela Suanno per la tesi “Eutanasia e suicidio assistito nei malati di demenza e disturbi mentali. L'accertamento della capacità”.
Secondo premio per “La disciplina del trasferimento mitocondriale nel Regno Unito”, discussa da Anna Laura Mogetta.
Terzo premio ex aequo per la tesi di Valentina Bigolin su “Ciò che è non può non essere. La condizione giuridica delle persone intersex” e per quella di Marta Fasan su “Il regolamento (UE) n. 536/2014: la disciplina della sperimentazione clinica tra uniformità e differenziazione”.
L’obiettivo principale del premio è sensibilizzare gli studenti e le studentesse dell’Ateneo di Trento alle tematiche bioetiche e favorirne l’approfondimento durante gli studi universitari e, in particolare, in occasione della tesi di laurea.
Il bando 2018 per tesi di laurea su tematiche di bioetica e di biodiritto, appena pubblicato, è destinato ai laureati e alle laureate che hanno discusso la tesi nell’anno solare 2017 e scade il 15 maggio prossimo.
(e.b.)