Logo UniTrento
 
Trento
13 Marzo 2017

Malattie genetiche del cervello

Dall’identificazione della causa allo studio dei meccanismi molecolari, in cerca di nuovi trattamenti terapeutici

Mercoledì 15 marzo, ore 18
MUSE – Museo delle Scienze (Trento - Corso del Lavoro e della Scienza, 3)

Incontro con Marta Biagioli (ricercatrice del CIBIO – Centro di Biologia integrata, Università di Trento) per il ciclo di caffè scientifici “La ricerca crea valore”. L’iniziativa è rivolta alla cittadinanza. La partecipazione è gratuita (suggerita la prenotazione al tel. 0461 270311)

«Una malattia genetica ereditaria – spiega Marta Biagioli – consiste in un cambiamento deleterio o “mutazione” nel DNA, in grado di trasmettersi di padre in figlio. Un esempio è la malattia di Huntington, una patologia causata da una mutazione precisa e ben caratterizzata del gene HTT che porta all’eccessiva espansione di un tratto di DNA, causando la degenerazione di specifici neuroni in determinate aree del cervello. Nonostante la mutazione sia stata scoperta più di vent’anni fa, non esiste ancora un trattamento terapeutico efficace e la malattia continua a rimanere incurabile».

Nel “caffè” Biagioli, che coordina il gruppo di NeuroEpigenetics al CIBIO, Università di Trento, racconterà lo studio dei meccanismi molecolari che coinvolge lei e il suo team così da favorire lo sviluppo di nuovi ed efficaci trattamenti terapeutici.

Un intervento di Marta Biagioli è disponibile su: http://webmagazine.unitn.it/ricerca/17615/malattie-genetiche-del-cervell...

Il ciclo di caffè scientifici “La ricerca crea valore” è promosso dal Sistema trentino dell’alta formazione e della ricerca, che, oltre all’Università di Trento, vede coinvolti Provincia autonoma di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach e Museo delle Scienze. Il ciclo, che proseguirà fino al 17 maggio, spazia dalla salute alle questioni sociali alla vita quotidiana. 

Programma e maggiori informazioni sul ciclo: www.unitn.it/caffescientifici