Logo UniTrento
 
Trento
18 Dicembre 2016

I civili durante la guerra e le condizioni di vita nei territori occupati

È online la nuova puntata del Calendario digitale "La Grande Guerra +100"

La Grande Guerra ha profondamente modificato la vita quotidiana della società, come pure le sue strutture. Gli uomini arruolati e le zone dei combattimenti furono i più duramente colpiti. Peraltro, neppure i civili e le retrovie vennero risparmiati. Progressivamente, la guerra colpì, in modo più o meno diretto, tutti gli ambiti della vita civile e ingenerò trasformazioni destinate a durare.
La puntata (numero 32) è dedicata al tema dei civili durante la guerra, con particolare attenzione per le condizioni di vita nei territori occupati e il trattamento cui sono stati sottoposti dagli imperi centrali, che durante la guerra hanno occupato ampie parti dell’Europa. Accanto a un testo di inquadramento generale di questa tematica, poco conosciuta dal pubblico, il Calendario digitale propone due contributi provenienti da collaboratori delle università partner: uno sulle condizioni della popolazione civile nella Polonia occupata da tedeschi e austro-ungarici e uno sul caso francese. Anche l’infografica è dedicata a un tema che ha a che fare con i civili, molto più che con i combattenti: le condizioni alimentari, che soprattutto per gli abitanti degli imperi centrali e dei territori occupati andarono peggiorando con il tempo. Le risorse disponibili erano limitate e il commercio internazionale bloccato.
La galleria fotografica è anch’essa incentrata su questo tema. La piccola selezione d’immagini rispecchia il grande interesse dei fotografi di guerra per i rapporti fra militari e civili.
La tavola di Adriano Siesser rilegge la figura del feldmaresciallo von Mackensen, conquistatore nel dicembre 1916 della Romania; il nostro autore gioco sul legame fra la tradizione imperiale, di cui Mackensen era uno dei simboli, e il successivo trionfo del nazionalsocialismo.
Con la puntata numero 32 si chiude il terzo anno di vita del calendario digitale. 
(a.s.)
Il calendario della Grande Guerra è consultabile sul sito: www.lagrandeguerrapiu100.it
È anche su Facebook (La Grande Guerra più 100) e su Twitter (https://twitter.com/GGpiu100)