Logo UniTrento
 
Trento
22 Maggio 2017

Collegio Bernardo Clesio, giochi aperti per i 28 posti del 2017/2018

Alloggio gratuito, ammissione diretta ai corsi ad accesso programmato e tante opportunità per chi si impegna nello studio dall’inizio alla laurea. Le domande per i 12 posti riservati alle lauree magistrali devono arrivare entro il 31 maggio, mentre studenti e studentesse di scuola superiore hanno da presentare tra il 29 maggio e l’11 luglio le candidature per i 16 posti dedicati ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico

Oltre 230 domande da tutta Italia e anche dall’estero. Tante sono state le candidature arrivate lo scorso anno per i 28 posti messi a concorso dal Collegio Bernardo Clesio di Trento per studenti e studentesse che si iscrivono per la prima volta a corsi di laurea, laurea magistrale a ciclo unico e laurea magistrale dell’Università di Trento nell’anno accademico 2016/2017. Una competizione serrata per essere ammessi in una comunità diversificata, dove vivere con intensità l’esperienza universitaria, crescere umanamente e culturalmente, ottenere maggiori competenze per la vita professionale.
Vincere la selezione per uno dei 28 posti del Clesio messi a concorso significa ottenere un alloggio gratuito per la durata dei propri studi e l’ammissione diretta a quasi tutti i corsi ad accesso programmato (fatta eccezione per i corsi interateneo con sede amministrativa diversa da Trento e per Ingegneria edile-Architettura). Vuol dire usufruire di servizi di tutorato, frequentare corsi di lingua gratuiti, prendere parte a varie iniziative, tra cui ingressi a musei, teatri, strutture sportive, concerti e cineforum. Il Collegio Clesio è una realtà stimolante animata da studenti e studentesse di area sia umanistica sia scientifica, di provenienza variegata, nella quale viene favorito lo scambio di punti di vista e di tematiche di studio, l’approfondimento, il confronto, il dialogo e anche il rapporto con la cittadinanza attraverso un programma di proposte culturali. Una residenza nel cuore della città, in un edificio prestigioso restaurato di recente, che ogni anno apre le porte a 28 giovani che dimostrino motivazione e impegno e buon rendimento negli studi dall’inizio alla laurea.
Ora, in vista del prossimo anno accademico, è uscito il bando che mette a concorso i 28 posti per l’anno 2017/2018. Le domande per i 12 posti riservati alle lauree magistrali dell’Ateneo devono arrivare entro il 31 maggio, mentre studenti e studentesse di scuola secondaria superiore interessati a iscriversi a un corso di laurea (durata 3 anni) o di laurea magistrale a ciclo unico (durata 5 anni) dell’Ateneo devono presentare la candidatura tra il 29 maggio e l’11 luglio per i 16 posti loro dedicati. Con il concorso attualmente in svolgimento la selezione del Collegio è arrivata alla sua ottava edizione. Una commissione esaminatrice, composta da docenti dell’Ateneo di Trento, valuterà candidati e candidate per titoli ed esami, ma anche per rilevanza del profilo personale, curriculum, per l’attitudine agli studi universitari e la motivazione. L’ammissione al Collegio, essendo basata unicamente sul merito, è indipendente dalla situazione economica di candidati e candidate che sono tenuti/e, qualora ne abbiano i requisiti, a presentare anche la domanda di borsa di studio.
Laureati e laureate di primo livello – Per le lauree magistrali (8 posti per l'area umanistico-sociale e 4 per l’area scientifica) come requisito è richiesto o il conseguimento del titolo da non più di 16 mesi con una votazione minima di 100/110 oppure di essere laureando/a con 160 crediti e media di almeno 27/30, che concluderà il suo percorso di studi entro il 30 settembre 2017. È inoltre richiesto di dimostrare la conoscenza almeno a livello B2 di una seconda lingua tra inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano. Come prova di ammissione candidati e candidate dovranno sostenere un colloquio.
Studenti e studentesse di scuola secondaria superiore – Chi concorre per laurea di primo livello ovvero corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico (11 posti per l'area umanistico-sociale e 5 per l’area scientifica) dovrà aver ottenuto il diploma di scuola superiore italiano con un punteggio finale pari ad almeno 80/100 e dimostrare la conoscenza di una seconda lingua a livello B1 (oltre a quella del Paese di provenienza) fra inglese, francese, tedesco, spagnolo, italiano. Per la selezione candidati e candidate dovranno affrontare una prova scritta e, solo se la supereranno, saranno ammessi a un colloquio.
 
Scheda sul Collegio Bernardo Clesio
Il Collegio Bernardo Clesio, inaugurato nel 2010 in via Santa Margherita a Trento, ospita gratuitamente oltre un centinaio di studenti e studentesse, tra i più e le più meritevoli, iscritti/e ai vari corsi di studio dell’Ateneo. La finalità principale del Collegio, nato anche grazie alla collaborazione dell’Opera Universitaria (l’ente per il diritto allo studio della Provincia autonoma di Trento) e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, è premiare il merito e coltivare il talento e l’impegno di chi vuole investire in una formazione universitaria di qualità e nel contempo vivere in un contesto dinamico e stimolante per la propria crescita personale. Entrare nel Collegio significa, infatti, non solo usufruire a titolo gratuito di una struttura residenziale accogliente e confortevole, ma soprattutto inserirsi di una comunità in cui convivono giovani di età e aree disciplinari diverse, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero. Ad allievi e allieve sono riservati un programma d’eccellenza che coinvolge vari ambiti del sapere e un pacchetto di iniziative culturali, ricreative e sportive.
Il collegio è strutturato in miniappartamenti e può ospitare un massimo di 110 persone. Ogni alloggio è composto tendenzialmente da stanze con due posti letto, un bagno con doccia e un locale cucina – studio – soggiorno. La comunità studentesca dispone poi di vari spazi comuni.
(e.b.)
Per ulteriori informazioni consultare il sito del Collegio Bernardo Clesio di Trento: